Presentazione dati economici

 

   

 

Il MISE, con l’intento di aumentare l’offerta informativa destinata all’Osservatorio Nazionale del Commercio, ha attivato, con la collaborazione dell’Istituto Guglielmo Tagliacarne, una sezione conoscitiva a carattere economico, idonea a fornire elementi di valutazione sull’efficienza distributiva della rete al dettaglio.

 

Il sistema informativo si basa su un’analisi economica territoriale contenente due categorie di variabili:

 

·       la prima a  cadenza semestrale e disaggregazione regionale relativa all’entità, composizione e andamento delle vendite del dettaglio fisso, distinto per settore (alimentare, non alimentare) e per canale distributivo (grande distribuzione, altri esercizi);

·       la seconda a cadenza annuale e disaggregazione provinciale relativa all’entità, composizione e andamenti dei principali aggregati economici del settore (consumi delle famiglie, costo del lavoro, occupazione, valore aggiunto).

 

Mentre il primo aggregato (vendite) è riferito al solo dettaglio in sede fissa,  il costo del lavoro, l’occupazione, il valore aggiunto sono distinti nelle tre branche previste dalla classificazione delle attività economiche (dettaglio;  ingrosso e intermediari;  commercio e manutenzione auto)

 

I procedimenti di calcolo sono illustrati nelle due note metodologiche predisposte dall’Istituto Guglielmo Tagliacarne, pubblicate  insieme alle tavole statistiche.

 

Trattasi, in entrambi i casi, di stime ottenute mediante l’utilizzo di fonti statistiche diverse,  tutte a carattere ufficiale, organizzate in modo da supplire alla mancata disponibilità  di alcune variabili. 

 

Si segnala che a causa della necessità di valutare la compatibilità delle stime con il quadro di insieme derivante da conti economici regionali elaborati dall'ISTAT, i valori al momento della pubblicazione sono da considerarsi provvisori e possono, in seguito, subire delle modifiche.